Fotografia

Come usare una reflex in manuale

come scattare foto

Come usare una reflex in manuale

Tutti all’inizio abbiamo scattato in automatico perché non sapendo nulla di fotografia, non ci si azzarda a scattare in manuale per paura, oppure comunque ci proviamo ma senza avere nessuna conoscenza base, infatti risultati si vedono con foto o tropo esposte o completamente buie per risolvere questo problema bisogna assolutamente sapere fattori base che influenzano la riuscita di una foto corretta, attenzione sapendo i dettagli tecnici non ci rende in automatico dei professionisti o comunque non possiamo definirci artisti, il primo passo da fare è sicuramente conoscere la base fotografica, le sue regole, e poi potrete anche decidere di trasgredire queste regole della fotografia, per esprimere al meglio le vostre emozioni o ciò che volete trasmettere, ma ora andiamo a vedere come fare a scattare in manuale, e quali fattori influiscono quando si scatta una fotografia.

Leggi anche: Reflex per iniziare 

Tempo di esposizione 

fotografia bianco e nero

Allora come prima cosa prendete pure la vostra reflex e mettete in M, cioè in modalità manuale, tutte le reflex hanno una ghiera alla destra che si può girare, noterai subito diverse impostazioni tra cui Auto,ritratti, A, S, P ecc, metti pure in M, accendi la reflex e vai sul menu di scatto dove troverai diverse impostazioni da scegliere, tra cui anche il tempo di esposizione, cioè per dirla volgarmente tra un clic e l’altro del otturatore, quel suono che fanno le reflex appena premete il pulsante di scatto, sul display noterai un cerchio oppure Una T con il tempo in secondi,  o frazioni di secondo,  più alto sarà il tempo di scatto come 1/4000  è più ” congeleremo il tempo” se vuoi avere il soggetto fermo immobile senza nessun effetto mosso, allora usa tempi veloci come 1/1000, 1/3000 ecc, dipende tutto dalla situazione in cui ti trovi, come vedi nella foto sopra il fotografo ha usato un tempo esposizione alto per congelare perfettamente il soggetto, ma non è tutto perché se alziamo troppo questo valore T, la foto verrà “SCURA” perché semplicemente  tra il click  e l’altro dell otturatore la luce passa meno, provate a fare delle prove, per spiegarmi meglio prova a scendere con il tempo ad un 1/80 o 1/25 di giorno noterai subito che la tua foto è luminosissima perché appunto tra il click  dell’otturatore passa “maggiore luce” ti consiglio di non scendere mai sotto il 1/120 per fare scatti ai soggetti perché poi entra il fattore del micromosso dato dal tremore normale della mano.

Leggi anche: Zaini per reflex

foto in movimento

In questa foto invece viene utilizzato un cavalletto per tenere la reflex ferma, e bisogna giocare con i tempi inferiori a 1/80, inferiore sarà il tempo di esposizione e più la scia diventerà unita e la foto più luminosa, il concetto di esposizione e semplice ma allo stesso tempo può diventare complesso per i tratti, ma può essere un ottimo modo per esprimere un concetto o una situazione, come nella fotografia qui giù.

come scattare con una reflex

Leggi anche: Migliori Reflex

Diaframma F

Il diaframma è un componente che fa parte della lente con cui fotografiamo, può variare da obiettivo a obiettivo, e può essere controllato dalla reflex, un fattore molto interessante è che gli obiettivi vintage avevano la ghiera

come fare foto belle apposta per cambiare il diaframma, andiamo a vedere però cosa comporta modificando il diaframma, come sempre prendi la tua reflex e vai sul menu di scatto dopo il tempo T troverai sicuramente una f ed un numero, quello è il diaframma, ricordati che influisce anche sulla esposizione, più piccolo sarà il numero f, e maggiore luce entrerà, tipo f 1,2 , 1,8 ,  più grande è il numero f è meno luce passerà ad esempio f 8, 11, 13 ecc.

In più dovete sapere che il diaframma influisce anche sulla profondità di campo che non tratteremo, ma sappiate che se volete ottenere il famoso e tanto richiesto Bokeh ” effetto sfocato” dovrete avere una buona lente con f 2,8 in giù, qui sotto potete vedere cosa si intende per sfocato a f1,4.

ritratto con la reflex

Iso 

Senza andare nei dettagli la sensibilità è un intervallo di due numeri, per esempio la reflex aps-c nikon d3300 ha una sensibilità iso che va da 100 – 25600, avere questo intervallo molto ampio aiuta in situazioni di scarsa luminosità,dove anche avendo un diaframma aperto a f1,2 e un tempo accettabile tipo 1/120 per avere il soggetto fermo, risulta essere tutto scuro ed ecco in questi momenti alzando gli iso avrete una scena illuminata, come se stessi usando un tempo lungo, quindi capite bene che avere iso alti aiuta moltissimo in certe situazioni.

Leggi anche 

Sommario
Data
Prodotto Recensito
Come usare una reflex
Voto dell'Autore
51star1star1star1star1star

I commenti sono chiusi

Tema di Anders Norén